Consecutiva e chuchotage

L'interpretazione consecutiva non avviene contemporaneamente, ma inframmezza il discorso dell'oratore straniero; presenta quindi tempi di lavoro più dilatati rispetto alla simultanea. Tuttavia, non richiede il noleggio o il ricorso ad impiantistica particolare e rimane comunque diffusa in convegni ristretti o che prevedono l'intervento di sole poche persone che si esprimono in una lingua diversa da quella prevalentemente parlata in conferenza.

Nell'interpretazione consecutiva l'interprete siede di solito di fianco all'oratore. Ascolta per qualche minuto prendendo note secondo una tecnica specializzata e poi riformula nella lingua di arrivo i concetti appena espressi da chi ha preso la parola.

Per permettere agli oratori stranieri di seguire il resto del convegno nella loro lingua, la consecutiva è spesso abbinata a un altro tipo di interpretazione: lo chuchotage.

CONSECUTIVA

Lo chuchotage è assimilabile a un'interpretazione simultanea sussurrata all'orecchio dell'ascoltatore. Non richiede, quindi, strumentazione tecnica. Questo tipo di interpretazione consente all'oratore che deve prendere la parola per un breve intervento di continuare a seguire lo svolgersi dei lavori nella propria lingua.

Comportando un inevitabile brusio di sottofondo, lo chuchotage può essere effettuato solo per un numero ristretto di persone.

CHUCHOTAGE

Michela Candi – Interprete e traduttrice

Socio aggregato AITI - Socio ordinario TradInFo

Bologna (BO), Italia - michela.candi@gmail.com

Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 - GU n. 22 del 26/01/2013

Michela Candi © 2020

Logo_MC_NEGATIVO.png
  • Facebook
  • LinkedIn Icona sociale
  • Kudo
  • Proz